Buona sgambatura per il Sorrento, che nel primo dei due test amichevoli previsti nella settimana santa supera i cugini del Massa Lubrense per 10-1, in un cammino di avvicinamento al rush finale della stagione che a breve emetterà i propri verdetti. La squadra di Maurizio Coppola sarà impegnata a blindare il secondo gradino del podio, mentre nella città dell’olio c’è grande entusiasmo. I nerazzurri guidati dall’ex attaccante del Sorrento Giulio Russo (14° nel girone B di Promozione) sono reduci da 4 risultati utili consecutivi, e prossimi alla trasferta sul campo dell’Oratorio Don Guanella in uno spareggio che vale la grande chance di disputare la gara secca di play-out sul terreno amico.

Pezzella scalda subito i guantoni su conclusione dai 20 metri di Volpe, mentre il Sorrento passa al primo vero affondo. Palla recuperata a centrocampo con Scarpa che va via in progressione, resiste a una carica per poi superare Stinga con un diagonale chirurgico. Stinga è strepitoso su Banco, con Marcucci che poco dopo incorna alto su lancio invitante di Cioffi. Al 17’ il Sorrento raddoppia: Savarese lancia Cioffi che guadagna il fondo ad ampie falcate, cross teso per il tap-in vincente griffato Marcucci da distanza ravvicinata. Il Massa prova a replicare con un affondo sulla destra con servizio per Aiello murato dalla retroguardia rossonera, poi fulminea ripartenza e Fontanarosa sfodera un lancio con il goniometro per la corsa in campo aperto di Scarpa, abile a superare l’estremo difensore nerazzurro con un delizioso tocco di esterno. La compagine di Giulio Russo reagisce immediatamente: Volpe non inquadra la porta dalla media distanza, mentre Aiello chiude una perfetta triangolazione mancando di un nulla la deviazione vincente a pochi passi da Pezzella. Gol sbagliato, gol subito. Savarese inventa per Scarpa scattato via sul filo del fuorigioco, dribbling su Stinga e pallone depositato con scioltezza nella porta sguarnita. Pochi minuti più tardi il Sorrento va ancora a segno con un’azione in fotocopia: stavolta è Marcucci a lanciare Scarpa in progressione, dribbling che mette a sedere un difensore e palla nuovamente in fondo al sacco. Il Massa accorcia le distanze su calcio di rigore conquistato da Volpe, e trasformato dallo stesso attaccante spiazzando Pezzella con straordinaria freddezza.

In avvio di ripresa Favetta triangola con Vitale per poi scaricare una sassata all’incrocio che non lascia scampo al portiere massese. Il Sorrento gioca a ritmi alti: Minicone allarga il gioco sulla destra per l’inserimento di Cioffi che s’invola sulla corsia destra per poi servire a Vitale il più semplice degli assist che il bomber rossonero non può sprecare. L’ottava rete nasce da un’azione corale ben orchestrata dai ragazzi di Maurizio Coppola: giro palla da sinistra a destra, Vitiello per Esposito Lauri, che dialoga con Favetta per poi premiare lo scatto di Cioffi, rapido a scaricare un siluro che si insacca nell’angolino basso alla destra del portiere. Entra nel tabellino dei marcatori anche Minicone, con il proverbiale destro a giro ormai marchio di fabbrica del talentino rossonero. Il Sorrento non si ferma, Esposito Lauri aggancia un pallone non facile da posizione defilata, passaggio filtrante e Vitale sfrutta il velo di Favetta per battere nuovamente l’estremo difensore nerazzurro da pochi passi.