Seconda sconfitta consecutiva per il Sorrento, che dopo il ko patito a Cervinara cade di misura anche al Comunale di Viale dei Pini contro il Sant’Agnello. Derby ancora una volta amaro per i colori rossoneri, che dopo il 2-2 allo Stadio Italia perdono il retour match grazie a una perla balistica di Buonomo. Il difensore classe ‘96 si rivela un’autentica bestia nera per la compagine guidata da Maurizio Coppola: dopo la rete sugli sviluppi di un corner nella gara di andata, realizza la 2° rete stagionale trovando una parabola impossibile per Pezzella in giornata di grazia.

I padroni di casa partono con più verve, e dopo 8 minuti Scala svirgola da posizione favorevole su corner di Breglia. La replica rossonera è immediata: Fontanarosa ruba palla a centrocampo, servizio per Vitale murato dalla difesa.  Poco dopo Breglia va via in progressione, palla in verticale per Lauro con la scivolata provvidenziale di Arpino che evita guai peggiori. Al 15’ Di Capua apre il gioco per Cioffi, che dalla destra converge verso il centro trovando il muro insuperabile erto da Terracciano. Le emozioni si susseguono a ritmo vertiginoso, Vitale chiude una triangolazione in velocità con Scarpa, ma viene chiuso da Buonomo al momento di calciare a botta sicura verso la porta. Al 20’ Cioffi parte da posizione defilata sulla destra, si incunea in area prima della chiusura risolutiva di Banco, alla 2° partita consecutiva dopo l’esordio nella battaglia di Cervinara. Dopo un’uscita alta di Belviso su Scarpa, il Sant’Agnello trova la rete del vantaggio con una prodezza di Buonomo, che va via sulla destra per poi far partire un tiro-cross che assume una traiettoria maligna che si abbassa esattamente all’incrocio con Pezzella attonito. Terracciano prova a cercare il jolly su calcio di punizione dai 35 metri, ma la sfera esce di un soffio alla sinistra di Belviso. Al 32’ Savarese verticalizza per Vitale, destro a giro insidioso sul quale l’estremo difensore santanellese si allunga e mette in corner. Quindi Cioffi dalla lunga distanza prova a mettere i brividi a Pezzella, senza particolare esito.

Il Sorrento sembra uscire dagli spogliatoi con un piglio diverso, e Fontanarosa prova subito ad equilibrare il match con una saetta dalla lunga distanza deviata in corner. Al 48’ Di Capua vede il taglio di Lauro, diagonale a incrociare sul quale Pezzella compie un miracolo mantenendo i rossoneri in partita. Sul corner seguente Breglia calcia direttamente in porta trovando ancora i guantoni di Pezzella, nuovamente decisivo. Al 51’ l’estremo difensore rossonero è decisivo su calcio piazzato dai 25 metri targato Breglia: colpo di reni ad alzare la sfera che esce dopo aver baciato la parte superiore della traversa. Quindi grossa occasione per Vitale, che aggancia all’interno dell’area piccola e cerca l’angolino trovando la straordinaria opposizione di un attento Belviso. Al 60’ Vitiello batte una punizione in velocità per la corsa di Paradisone, cross teso per Vitale e conclusione salvata da Scala nei pressi della linea di porta. Un giro di lancette più tardi il Sant’Agnello resta in 10: Cioffi (già ammonito) controlla con il braccio prima di aggirare Pezzella e depositare in rete ormai a gioco fermo. Il direttore di gara non fa sconti, tira fuori il secondo giallo indicandogli anzitempo la via degli spogliatoi. Al 54’ Fontanarosa calcia alto dai 30 metri, mentre Savarese prova la magia a giro sfiorando la traversa alla destra di Belviso. Al 70’ rimessa laterale di Fontanarosa per Vitiello, lancio per la testa di Arpino che inzucca debolmente tra le braccia di Belviso. Vitale, su assist di Scarpa, sfiora l’eurogol con una sforbiciata che fa la barba al palo. Al 79’ progressione di Minicone che va via a Buonomo sulla corsia sinistra, palla dietro per Vitale che calcia oltre la traversa. Il Sorrento preme sull’acceleratore alla ricerca del pari: Scarpa allarga sulla sinistra per Minicone: cross teso per l’incornata di Vitale che si fa strada all’interno dell’area piccola colpendo in pieno la traversa.

Queste la dichiarazioni nel post-gara del direttore sportivo Pasquale Ottobre, visibilmente amareggiato per una sconfitta giunta al termine di una partita giocata sottotono. “Oggi la delusione è enorme, perché non si può passare da una prestazione di grande spessore come quella sciorinata contro l’Ebolitana a due gare indecorose al cospetto di Cervinara e Sant’Agnello. Per quanto mi riguarda, ho messo la faccia fin dal primo giorno in questo progetto, e chiedo scusa alla società ed ai tifosi per quanto espresso questo pomeriggio. Non è stata una prestazione da Sorrento, né degna di gente che conosce perfettamente il valore di questa maglia e gli obiettivi lungimiranti che la proprietà si è prefissa. Dopo Cervinara mi aspettavo una reazione diversa dai ragazzi, abbiamo iniziato a giocare soltanto nella seconda parte della gara, ed è davvero troppo poco. Posso garantire che a partire da questo momento scenderà in campo solo ed esclusivamente chi sente questi colori sulla pelle, e vuole portare a termine questa stagione nel miglior modo possibile. Gli strascichi di Cervinara hanno indubbiamente lasciato il segno, ma non può essere una giustificazione perché a Sant’Agnello si può perdere ma non in questo modo. Volevo calciatori che sputassero sangue in campo, ed oggi non ho visto l’atteggiamento giusto. Almeno non in tutti, e questa non è assolutamente la strada da seguire. Sono pronto ad assumermi le mie responsabilità, così come dovranno fare tutti. Posso assicurare che si cambierà strada perché questa non può essere la linea da percorrere”

SANT’AGNELLO-SORRENTO 1-0

Rete: 26’pt Buonomo

SANT’AGNELLO (4-4-2) Belviso; Buonomo, Siniscalchi, Scala, Longobardi; Nocerino (35’ st Caropreso), Veniero, Di Capua (30’ st Gargiulo), Breglia; Cioffi, Lauro (33’ st Lazzazzara).
A disp: Perrino, Ercolano, Di Gregorio, De Maio.
All: Nardo

SORRENTO (4-3-3) Pezzella; Ammendola, Arpino, Terracciano (27’ st Minicone), Banco (1’ st Paradisone); Vitiello, Serrapica (35’ pt Marcucci), Fontanarosa; Savarese, Vitale, Scarpa.
A disp: Santaniello, Bolzan, La Mura, Esposito Lauri.
All: Coppola

Arbitro: Andrè Scialla di Vicenza (Balbi/De Capua)

Note: Espulso: Cioffi (SA) al 16’ st per doppia ammonizione. Ammoniti: Marcucci (SO), Fontanarosa (SO), Nocerino (SA), Belviso (SA). Corner: 10-3. Recupero: 0’pt, 4’ st.