Allo stadio Italia domani sarà di scena il Fasano (fischio di inizio alle ore 14.30) ed il Sorrento vuole calare il poker di risultati utili consecutivi sperando, logicamente, di tornare alla vittoria. Mister Renato Cioffi chiede ai suoi una prova di maturità: “Ci attende una gara difficile che, ancora una volta, affronteremo con una formazione probabilmente diversa da quella schierata la settimana precedente. Per fortuna abbiamo ormai una certa identità e soprattutto calciatori duttili capaci di adattarsi in più ruoli, peccato però non poter contare praticamente mai su un undici base”. Di contro ci sarà un avversario di tutto rispetto: “Il Fasano ha ottime individualità e poi avrà il dente avvelenato per il ko interno con il San Giorgio, un risultato che non deve trarci in inganno perché siamo al cospetto di una squadra che ha fatto punti anche con le favorite per la vittoria finale e che, inoltre, qui a Sorrento vanta precedenti favorevoli”. I rossoneri intendono però dare battaglia: “È quello che faremo – conclude Cioffi – come stiamo del resto facendo su ogni campo tenendo conto del fatto che non giochiamo da soli ma contro formazioni agguerrite. Anche a Nola mi è dispiaciuto leggere che abbiamo regalato un tempo, la verità è che loro sono stati bravi e noi abbiamo parato bene i colpi anche nella prima frazione. Anzi, abbiamo pure sfiorato due volte la rete nei primi 45’ ma ci è mancata magari cattiveria in zona gol, quella cattiveria che spero di vedere domani e non solo da parte degli attaccanti ma di chi si troverà a battere a rete”.