Vincenzo Romano è figlio d’arte, il papà Gaetano ha segnato valanghe di reti in D e C. Per lui la sfida di domani in Coppa Italia, che metterà di fronte Sorrento e Gladiator (fischio di inizio alle 14.30 allo stadio Italia) non sarà una partita qualsiasi. “Sono sammaritano e il Gladiator ha rappresentato una tappa importante della carriera di mio padre, ragion per cui per me si tratta di una sfida particolare – afferma il terzino rossonero -. Ovviamente, ci tengo a dare il mio contributo affinché il Sorrento possa accedere ai sedicesimi di questa competizione che andando avanti diventa sempre più intrigante”. Romano sta avendo continuità di impiego e rendimento: “Sto provando a ripagare la fiducia del mister, mi sento bene fisicamente e mentalmente ed anche dal punto di vista tattico mi sento coinvolto nel progetto. Sono curioso di misurarmi con una squadra come il Gladiator, che gioca in un altro girone. Il nostro raggruppamento mi sembra davvero competitivo e noi, ci stiamo comportando davvero bene in un campionato tosto. Speriamo di fare altrettanto anche in Coppa”.