Il Sorrento crolla nella ripresa ed esce sconfitto dal “Vallefuoco” di Mugnano al termine di una gara rocambolesca e incredibile. Ospiti dell’ex fanalino di coda del girone, i rossoneri affrontano la partita con la giusta determinazione, ben organizzati e a trazione anteriore con il tridente De Angelis-Gargiulo-Cifani. Proprio i tre attaccanti rossoneri nel primo tempo mettono alle corde i granata dopo una prima fase di studio. Al minuto 20 il vantaggio rossonero: rapida ripartenza con Gargiulo che va via sull’out sinistro, giunto al limite dell’area di rigore serve al centro Cifani che con maestria supera il diretto marcatore e fredda il portiere Lombardo con un preciso diagonale. Il Sorrento amministra il vantaggio e prima dell’intervallo riesce a raddoppiare: Cifani raggiunge il fondo e crossa al centro per Gargiulo che viene strattonato platealmente dal difensore granata Paudice: espulsione e calcio di rigore. Dal dischetto De Angelis è freddo e porta i rossoneri col doppio vantaggio negli spogliatoi. Con la vittoria ormai in tasca, il Sorrento riesce nell’impresa di farsi recuperare da una rinvigorita Ercolanese, nonostante la superiortà numerica. A riaprire la gara è il destro di Murolo dal limite dell’area che beffa Munao all’incrocio dei pali. Il gol del pari arriva sugli sviluppi di un calcio di punizione di Tufano dalla treuqarti sinistra: dormita della retroguardia rossonera ed il difensore Prevete, in sospetta posizione di fuorigioco, riesce a trovare la deviazione vincente nell’angolino basso. Il Sorrento stenta a reagire e subisce il sorpasso dopo dieci minuti. Minuto 78, lancio lungo in area per il neoentrato Figliolia che controlla la sfera con il braccio sinistro prima di superare Munao. L’arbitro clamorosamente non interviene ed i granata esultano per la rimonta compiuta dal sapore di impresa. Negli ultimi dieci minuti si risveglia il Sorrento ma deve fare i conti con un’insuperabile Lombardo, protagonista di un paio di parata prodigiose che valgono il ritorno alla vittoria per l’Ercolanese dopo quasi tre mesi.

GRANATA – SORRENTO 3-2
Marcatori: 20′ Cifani (S), 45′ De Angelis (S) rig., 48′ Murolo (G), 68′ Prevete (G), 78′ Figliolia (G).
Sorrento: Munao, Fusco, Vitale (50′ D’Angolo), Todisco, De Rosa, Guarro (80′ Russo L.), DI Prisco, Paradiso (75′ Qehajaj), Gargiulo Alf., De Angelis (65′ Costantino), Cifani (50′ Rizzo). A disposizione: Leone, Bozzaotre, Masi, Sannino. Allenatore: Guarracino.
Granata: Lombardo, Paudice, Di Crosta, Falivene (53′ Sorrentino), Granata, Prevete, Conte, Tufano, Murolo (75′ Figliolia), Esposito (63′ Calemme, 80′ Trofo), Ferrieri (67′ Mattera). A disposizione: Capasso, Maiorino, De Crescenzo. Allenatore: Maschio.
Arbitro: Mulas Paolo Armando di Sassari.
Assistenti: Pavone Marco Leonardo di Sesto San Giovanni e Parisi Alessandro di Bari.
Ammoniti: Paudice (G), Vitale (S), Murolo (G), Figliolia (G), Qehajaj (S).
Espulsi: Paudice (G) al 46’pt, Qehajaj (S) al 90′ per doppia ammonizione.
Recupero: 2′ pt, 4′ st.