Netta affermazione della capolista al Campo Italia contro gli irpini del San Tommaso, una pratica archiviata con un poker di reti nonostante l’organico rimaneggiato da squalifiche (Russo, Del Sorbo e Temponi) e infortuni (Vanin). Da segnalare l’esordio tra i pali del giovane Francesco Santaniello, classe 1998, tesserato in settimana.

Gara subito in discesa per il Sorrento che al 3′ passa in vantaggio con capitan Scarpa, bravo a trasformare il rigore concesso per fallo in area su Maisto. I rossoneri continuano a pigiare sull’acceleratore, sciorando ottime trame di gioco a ritmo sostenuto. Il raddoppio arriva al 26′ con una bellissima azione in velocità sull’asse Scarpa-Gargiulo, finalizzata dallo stesso Scarpa che chiude la triangolazione con un destro sotto la traversa. Nel primo tempo c’è solo una squadra in campo che trova anche il tris con il difensore belga Maury, lestissimo ad anticipare tutti di testa su un corner calciato dalla sinistra al 37′.

La ripresa comincia sullo stesso andamento della prima frazione, con il San Tommaso salvato per due volte dai legni prima di essere freddato al 76′ anche da Alfonso Gargiulo che sigla la rete che ipoteca definitivamente il successo. Padroni di casa che tirano i remi in barca però troppo presto e negli ultimi 10 minuti subiscono due reti con eccessiva leggerezza. Di Ripoli e Porcaro le due firme per la squadra ospite.

FC SORRENTO – SAN TOMMASO 4-2
Marcatori: pt Scarpa (SO) al 3’ su rig. e al 26’, Maury (SO) al 37′; st Gargiulo (SO) al 31′, Ripoli (ST) al 37′, Porcaro (ST) al 40′.
FC Sorrento (4-3-3): Santaniello; Sozio (9’ s.t. Esposito), Maury, Scognamiglio, De Gregorio; De Rosa, Maisto (27’ s.t. Terminiello), Serrapica; Vitale, Gargiulo (33’ s.t. Arpino), Scarpa. A disp: Zurino, Cappelluccio, Di Gregorio, Izzo. All: Ferraro.
SAN TOMMASO (4-4-1-1): Formisano; Del Sorbo, Tornatore, Schioppa, Porcaro; Ripoli, Tucci (43’ s.t. Colella), Di Maio, Zimbardi; Saveriano (1’ s.t. Giannattasio); Oladapo (29’ s.t. Florese). A disp: Rizzo, Pasquale, Di Gianni, Renna. All: Silvestro.
Arbitro: Di Lorenzo di Agropoli
Ammoniti: Tornatore (ST), Oladapo (ST), Gargiulo (SO), Serrapica (SO), Sozio (SO).