Con l’allenamento svolto questa mattina allo stadio Italia si chiude il 2016 della squadra rossonera, occasione per il presidente Giuseppe Cappiello per augurare un felice anno, a nome di tutta la dirigenza del Sorrento, e tracciare un primo bilancio dei primi sei mesi del sodalizio costiero: “Si chiude un 2016 che ha segnato una svolta importante per la storia del calcio a Sorrento. Dopo anni trascorsi a subire le umiliazioni alla nostra amata maglia rossonera, siamo finalmente riusciti a voltar pagina e cominciato di nuovo a dar lustro e orgoglio al nome di Sorrento in ambito calcistico. È doveroso ringraziare chi ci ha sostenuto e continuerà a farlo: non solo i nostri sponsor ma soprattutto i tifosi che sono coloro che di più hanno sofferto nelle ultime stagioni. E’ l’ennesima rinascita del calcio a Sorrento, come sempre animata da un’enorme passione rossonera, del sottoscritto e di coloro che sono al mio fianco in questa avventura, che hann fatto del Sorrento una ragione di vita. L’impresa è delicata e certamente non semplice poiché, come spesso accade in penisola, non mancano mai critiche disfattiste e ben poco costruttive. Con orgoglio e determinazione non ci fermeremo dinanzi alle prime difficoltà e faremo il possibile per ricreare quel movimento calcistico che ha conquistato la ribalta nazionale. E’ la storia che ce lo chiede. Per riuscirci, ovviamente abbiamo bisogno di unione d’intenti e del sostegno di tutti gli appassionati della penisola sorrentina. Siamo molto fieri della collaborazione instaurata con l’Accademia Calcio che sarà sempre più solida in futuro perché la crescita, la formazione e l’affermazione dei giovani del nostro territorio rappresenta una delle priorità del nostro club. Le basi sono state fissate, la strada da fare certamente è ancora molto lunga e vincere subito sarà arduo ma daremo il massimo per riuscirci già nel 2017. Un felice anno a tutti e forza Sorrento sempre!”.