Il Comunale di Palma Campania si conferma tabù per il Sorrento, che in 18 visite nell’impianto vesuviano ha raccolto soltanto 2 vittorie. Su un campo in pessime condizioni che penalizza la superiore qualità di cui dispongono i ragazzi agli ordini di Mario Turi, il Sorrento cerca fin da subito l’occasione giusta per sbloccare la partita. Tante le occasioni create soprattutto nel primo tempo, non finalizzate per mancanza di cinismo sotto porta. Quindi Favetta trova le rete del vantaggio, i numeri parlano di ben 12 tiri in porta vanificati da un eurogol di Gelotto ed un diagonale in pieno recupero di Salvato che non lascia scampo ad un incolpevole Santaniello. La prima azione degna di nota arriva dopo appena due giri di lancette: azione personale di Savarese lungo l’out sinistro, palla dietro per l’inserimento di Arpino e conclusione del difensore costiero ribattuta probabilmente con un braccio dalla difesa vesuviana. All’8’ Vitiello prova a sorprendere Afeltra con un tiro-cross che si perde di poco alto sopra la traversa. Passano pochi minuti ed il Sorrento sfiora l’1-0 con un’incornata di Marcucci su cross dalla sinistra di Scarpa che termina debolmente tra le braccia di Afeltra. Quindi è ancora Marcucci a sfiorare il bersaglio grosso inserendosi su un preciso passaggio dalla destra di Vitiello, ma la mira è leggermente imprecisa. Al 20’ capitan Scarpa è devastante sulla sinistra ed arriva come un fulmine sul fondo per mettere un assist al bacio per Savarese anticipato prodigiosamente da Maresca. Temponi prova a farsi vedere dalle parti di Afeltra con una gran botta dai 30 metri che fa venire i brividi al portiere. L’unico acuto della squadra vesuviana arriva al minuto 34’ con un’incursione di Babù che si inventa un lancio sul secondo palo sul quale Arianna manca l’impatto con il pallone sul secondo palo. Il Sorrento punge, determinato a far valere il peso del proprio blasone: da palla inattiva Terracciano inzucca largo alla destra di Afeltra, mentre Di Capua dalla lunga distanza è costretto a rimandare i festeggiamenti per il primo centro in maglia rossonera.

La ripresa inizia con il Sorrento a testa bassa in avanti, Scarpa vola subito via lungo l’out sinistro,  assist al bacio per Temponi che colpisce male appena dentro l’area di rigore. Al 49’ punizione dalla destra di Vitiello, Arpino tutto solo sul secondo palo non riesce ad indirizzare al meglio la sfera che si perde di millimetri larga alla destra di Afeltra. Al 58’ Savarese prova a fare il bis della magia di Santa Maria di Castellabate, ma questa volta il suo mancino a giro si perde sul fondo. Il mister Turi vuole vincere, manda in campo Favetta per Di Capua con il Sorrento che passa al 4-2-4 ed al 73’ è proprio il nuovo entrato a portare il Sorrento in vantaggio. Splendida palla in verticale di Temponi che premia l’inserimento di Favetta: tocco morbido sull’uscita del portiere mandando in estasi i tanti supporters costieri giunti al Comunale di Palma Campania. Temponi prova a chiudere il match andando ad incornare su una punizione calciata da Ammendola ma il pallone non inquadra lo specchio della porta. Il Sorrento ha l’unica pecca di non chiudere la gara e, nel momento migliore, subisce l’inaspettata rete del pari. Sugli sviluppi di una rimessa laterale, corta respinta della difesa e dal limite dell’area Gelotto si inventa un meraviglioso esterno destro che va a togliere le ragnatele dall’incrocio alla destra di Santaniello. La Palmese prende fiducia, sfiora il sorpasso con un insidioso diagonale di Gelotto ed in pieno recupero beffa la squadra costiera: giocata personale di Salvato sulla sinistra e diagonale vincente sul secondo palo.

PALMESE – SORRENTO 2-1

Reti: 27’ st Favetta (S), 40’ st Gelotto (P), 45’+3 st Salvato (P)

PALMESE (4-3-3) Afeltra; Sorrentino, Salvati, Manzo, Maresca; Gelotto, La Marca, Arianna L. (8’st Laureto); Babù (32’ st Arianna G.), Malafronte (23’ st Salvato), Basile.
A disp: Musella, Perrella, Aufiero, Villano.
All: Soviero

SORRENTO (4-3-3) Santaniello; Cappelluccio, Arpino, Terracciano, Ammendola; Temponi, Vitiello, Di Capua (14’ st Favetta) ; Savarese, Marcucci, Scarpa.
A disp: Pezzella, Catalano, Paradisone, Serrapica, Esposito Lauri, Ferrara.
All: Turi

Arbitro: Francesco Esposito di Torre Annunziata (Fresa/Iannaccone)
Note: Ammoniti: Malafronte (P), Arpino (S), Ammendola (S), Basile (P), Temponi (S), Maresca (P), Gelotto (P) Corner: 2-4 Sorrento. Recupero: 2’ pt, 5’ st.