3° vittoria consecutiva per il Sorrento di Antonio Raiola, che si aggiudica il derby contro il Massa Lubrense e scala un’altra posizione in classifica sopravanzando il Pimonte sconfitto neI proprio impianto dal Sant’Agnello per 3-1.

La prima occasione della partita è di marca ospite, con Abbagnale che si fa respingere dalla barriera un calcio di punizione da posizione favorevole, la ribattuta è subito preda di Fiorentino che si fa murare da Sabatino. Al 7’ il Sorrento è già in vantaggio: strepitosa azione personale di Esposito che va via sulla sinistra a De Gregorio, ed all’altezza della linea di fondo mette al centro un cross perfetto sul quale Maiorano è lestissimo a deviare in rete alle spalle di Zurino. Poco dopo Zarrella prova a farsi strada a sportellate, ma Raimondi tiene botta e copre con grande attenzione l’uscita di Leone. Al 12’ l’estremo difensore rossonero sceglie perfettamente il tempo dell’uscita, anticipando Zarrella e Alfano su una punizione dalla sinistra di Cacace. Al 17’ Maiorano prova a farsi pericoloso dal limite dell’area, con la sfera che esce di poco larga alla destra di Zurino. Esposito è una furia lungo la corsia mancina, ed al termine di un’azione fotocopia rispetto a quella che aveva portato al vantaggio, Suarato spreca calciando alto sopra la traversa. Poco dopo Sabatino inzucca su punizione di Madonna, Zurino è attento e blocca. Al 34’ Madonna lascia partire una traiettoria infida dai 25 metri che si abbassa all’improvviso andando a stamparsi sulla traversa. Dopo una conclusione di Suarato fuori misura, i rossoneri raddoppiano al 43’ grazie ad una conclusione a giro di Madonna che attraversa tutta l’area piccola andando ad insaccarsi nell’angolino basso alla sinistra di Zurino.

Il Sorrento cala il tris in avvio di ripresa grazie ad una splendida conclusione di Suarato, che riceve da Romano controlla all’interno dell’area per poi far partire un preciso destro a giro che non lascia scampo al portiere massese. Al 60’ Valestra prova a mettere i brividi a Leone con un conclusione insidiosa che termina sull’esterno della rete. È il preludio alla rete della squadra ospite, che pochi minuti più tardi accorcia le distanze. Percussione centrale di Fiorentino che imbecca Castellano: l’attaccante massese controlla malamente, ma vince un rimpallo ritrovandosi a tu per tu con Leone per la battuta vincente. Al 71’ Leone è strepitoso nell’opporsi ad un violento diagonale di Zarrella, ed è l’ultimo acuto in un finale tutto a tinte rossonere. Di Capua verticalizza per Caracciolo che perde il tempo per la conclusione vincente, mentre poco dopo la squadra di mister Raiola cala il poker. Izzo allarga sulla sinistra per Esposito F., che fa partire un cross teso sul quale Maiorano irrompe per il tap-in vincente da pochi metri. All’86’ Caracciolo non inquadra la porta da posizione favorevole, passano soltanto 120 secondi e Verdoliva chiude i conti con un preciso colpo di testa sul quale l’estremo difensore massese non può arrivare.

SORRENTO – MASSA LUBRENSE 5-1

Reti: 7’ pt Maiorano (S), 43’ pt Madonna (S), 6’ st Suarato (S), 18’ st Castellano (M), 35’ st Maiorano (S), 43’ st Verdoliva (S)

SORRENTO: Leone, Reich, Esposito L., Di Capua, Sabatino (15’ st Veropalumbo), Raimondi, Romano (7’ st Esposito F.), Madonna (23’ st Izzo), Cinque (15’ st Caracciolo), Suarato, Maiorano (39’ st Verdoliva).
A disp: De Caro, Russo.
All: Raiola (squal.) In Panchina: Scala

MASSA LUBRENSE: Zurino (1’ st De Martino), De Gregorio, Valestra, La Via, Russo (10’ st Marzuillo), Alfano, Cacace, Zarrella (25’ st Gargiulo), Fiorentino, Abbagnale (1’ st Spano), Castellano.
A disp: Mascolo.
All: Gargiulo

Arbitro: Angelantonio Caso di Torre Annunziata.

Note: Ammoniti: Valestra (M). Corner: 4-3. Recupero: 1’ pt, 0’ st.