L’attesa è terminata. Per la gara di domenica contro il Montesarchio mister Turi avrà finalmente a sua disposizione un autentico lusso per la categoria: il difensore belga Donovan Maury. Classe 1981, si tratta di un ritorno al campo Italia dopo la stagione trascorsa in rossonero nel 2007/08. “A 34 anni mi appresto per la prima volta ad affrontare un campionato dilettante – il commento dello statuario difensore alla vigilia dell’esordio – ma vivo questa esperienza con grande determinazione ed entusiasmo. Come quella della nostra dirigenza. Devo molto alla famiglia Giglio, sarò sempre riconoscente e non potevo assolutamente rinunciare al loro progetto di rilancio del calcio in Penisola Sorrentina. Un territorio a cui sono legato moltissimo e che merita ben altri palcoscenici in ambiti calcistici. Sono pronto a dare il massimo per riportare in alto questi colori”.

Belga di nascita ma ormai italiano di adozione, con 15 stagioni disputate da professionista tra serie A e Lega Pro, le ultime due stagioni le ha trascorse tra le file del Dudelange in Lussemburgo, disputando anche le fasi preliminari di Europa League e Champions. “La categoria conta poco, ho ancora tanta voglia di vincere – spiega il belga- ed ho deciso di farlo a Sorrento, dove ho trovato un gran bel gruppo che sulla carta non ha rivali ma certamente non basta. Sul campo dobbiamo dimostrare la nostra superiorità e ripagare tutti gli sforzi della dirigenza, riconquistando così anche la passione di una piazza mortificata dalle cattive gestioni degli ultimi anni”.

Quasi scontata la sua presenza nell’undici titolare di mister Turi che affronterà la matricola terribile Montesarchio, reduce da un’esaltante avvio di stagione: “Sul rettangolo di gioco avrà motivazioni e maggior grinta, per questo tutti gli avversari vanno presi con le molle poiché contro di noi tutti vorranno ben figurare. Le insidie sono sempre dietro l’angolo e siamo obbligati a lottare sempre con elevata intensità fin dai primi minuti di gioco”.