All'”Allegretto” di Montesarchio arriva il primo ko in campionato per la squadra rossonera. Sconfitta maturata nei minuti finali, in modo piuttosto rocambolesco, che fa perdere la vetta della classifica ai costieri dopo 23 giornate. La gara parte subito in salita per il Sorrento: dopo 8 minuti si ritrova in svantaggio dopo il calcio di rigore realizzato da Befi e concesso per un dubbio intervento col braccio del centrocampista Serrapica in area. La reazione è immediata con il pareggio raggiunto al 14′ con lo stacco imperioso di testa di Scognamiglio. I rossoneri continuano a premere sull’acceleratore e sfiorano numerose volte il raddoppio prima dell’intervallo. La ripresa coincide con l’arretramento del baricentro dei padoni di casa che lasciano il pallino del gioco al Sorrento, incapace però di imbastire offensive incisive. La beffa arriva proprio allo scadere, quando un’innocua punizione calciata da Agata dalla lunga distanza viene deviata da Scognamiglio per sorprendere Santaniello fatalmente.