Nola-Sorrento 1-2

Con un gol per tempo il Sorrento conquista Nola e stacca l’Agropoli in vetta alla classifica del girone B. Una domenicada incorniciare per i rossoneri che ritrova un successo in trasferta espugnano lo “Sporting Club”, terreno di gioco della formazione bianconera reduce da due mesi di imbattibilità: 1 pareggio e 5 vittorie di fila. Di capitan Gargiulo e del giovane Masi le marcature rossonere che regalano tre punti d’oro, superando di due lunghezze l’Agropoli per il primo posto in solitario.

Seppur orfani di una pedina cardine come Marco Pepe (squalificato) nella zona nevralgica del campo, i ragazzi di mister Guarracino affrontano la gara alla perfezione e trovano la via del vantaggio dopo 11 minuti di gioco con Gargiulo, lestissimo a raccogliere in area una conclusione di Masi deviata e freddissimo a superare Avino con un destro nell’angolino basso. Il Nola prova subito a reagire ma deve fare i conti con un super Munao che con un bel colpo di reti riesce a deviare alto un potente diagonale di Scielzo destinato sotto la traversa. il Sorrento però non si limita a difendere il vantaggio e alla mezz’ora Lombarder si divora la chance per il raddoppio, ben servito da Di Ruocco, ma il suo destro è lento e Avino non ha problemi a deviare in angolo. Prima dell’intervallo, i padroni di casa si ritrovano in inferiorità numerica per l’espulsione dell’esperto Olivieri che si rimedia il secondo cartellino giallo per un entrata in ritardo a centrocampo su uno sgusciante Masi. Nella ripresa i rossoneri amministrano il vantaggio ma corrono un rischio grosso sul destro di Sacco che sfiora il palo sugli sviluppi di un corner corto. Nel finale il Nola si sbilancia alla disperata ricerca del pari, senza creare eccessive preoccupazioni, mentre lascia spazi alle ripartenze rossonere: al minuto 86 Matino semina panico sulla sinistra e lancia Masi a tu per col portiere ma si divora l’occasione per il raddoppio. Dopo appena un minuto lo stesso Masi non può sbagliare, appoggiando in fondo alla rete il pallone calciato da Evacuo a conclusione di un’avanzata caparbia in area. Scoppia la gioia sorrentina con i calciatori che travolgono letteralmente mister Guarracino. Sui titoli di coda del match il gol della bandiera bianconera con Vaccaro che sorprende la retroguardia del Sorrento ormai con la testa già negli spogliatoi.

NOLA – SORRENTO 1-2
Reti: 10′ Gargiulo Alf. (S), 88′ Masi (S), 94′ Vaccaro (N).
Nola: Avino, Mocerino, Falivene (dall’81’ Caruso), Olivieri, Lenci, Cossentino, Tagliamonte, Vaccaro, Improta (dal 66′ Zaccaro), Scielzo (dal 73′ D’Abronzo), Sacco. A disp.: Vacchiano, Falanga, Colonna, Thiam. All.: Liquidato.
Sorrento: Munao, Cretella, Rizzo (dal 50′ Matino), Di Ruocco, Calabrese, Guarro, Lombarder (dall’82’ Raimondi), Masi, Gargiulo Alf. (dal 69′ Evacuo), Sogliuzzo, Vitale (dal 50′ Cifani). A disp.: Leone, Falanga, Fiorentino. All.: Guarracino.
Arbitro: Di Renzo Simone di Bolzano.
Assistenti: Vitale Gaetano di Napoli, Vitale Pierpaolo di Salerno.
Espulso: Olivieri (N) al 40′. Ammoniti: Olivieri (N), Tagliamonte (N), Gargiulo Alf. (S), Evacuo (S).
Recupero: 1′ pt, 5′ st.