Non basta il pubblico delle grandi occasioni al Sorrento che, dopo 13 vittorie consecutive, esce sconfitto dallo stadio Italia contro un Agropoli in gran spolvero. Tre punti d’oro per i cilentani che riagguantano così i rossoneri in vetta alla classifica a 90 minuti dal termine della regular season.
Gara ricca di emozioni fin dalle primissime battute di gioco. Il Sorrento parte col piede sull’acceleratore e dopo solo quattro minuti il portiere ospite Spicuzza si erge subito a protagonista compiendo due interventi prodigiosi, prima sulla punizione di Guarra destinata all’incrocio e poi sul colpo di testa ravvicinato di Calabrese. La risposta dell’Agropoli porta la firma di Maione che colpisce il palo con una conclusione velenosa dal limite. Le squadre in campo si affrontano a viso aperto, con gli attaccanti pronti ad approfittare della minima disattenzione della retroguardia avversaria. Ci prova Gargiulo che si lancia a rete su un mezzo pasticcio difensivo sul quale è ancora provvidenziale l’uscita disperata del portiere Spicuzza. Va meglio all’Agropoli al 27′, bravo ad infilarsi tra le maglie della difesa sorrentina e a beffare Salineri con un bel colpo di testa in lob. Il Sorrento non accusa il colpo e prova subito a riequilibrare il match, prima con Cifani che in area si gira in un fazzoletto ma la sua conclusione non impensierisce l’estremo difensore poi con Calabrese che di testa gira bene il cross di Cretella dalla destra trovando Spicuzza ancora attento e ben piazzato. Allo scadere della prima frazione l’agropoli si divora l’occasione del raddoppio: in area Lopetrone conclude in diagonale, Salineri respinge e sulla ribattuta Natiello sbaglia il tap-in da pochi metri. Sul rovesciamento di fronte Cifani sfiora il palo con un diagonale troppo angolato. Gioia del rinviata di pochi minuti, quando Guarro riesce a spizzare sotto rete di testa sgli sviluppi di un corner dall destra, quanto basta per insaccare alle spalle di Spicuzza.
La ripresa vede salire in cattedra l’Agropoli, bravo ad aumentare la pressione guadagnando metri col passare dei minuti ed al minuto 74′ riesce a capitalizzare, ancora con Vincenzo Maione finalizzando una bella azione manovrata. Il gol è una mazzata per il Sorrento che prova una timida reazione, scontrandosi sempre contro un super Spicuzza. All’82’ arriva invece il tris dei cilentani con il neoentrato Capozzoli, bravo a sorprendere Salineri con un colpo di precisione dal limite dell’area. Cala il gelo allo stadio Italia, rossoneri annichiliti e incapaci di rispondere negli ultimi minuti della gara.
Alla viglia dell’ultima giornata di campionato, ora la classifica vede Sorrento ed Agropoli appaiate a quota 56 punti in vetta alla classifica, con i rossoneri che saranno impegnati in trasferta contro la Virtus Avellino mentre i cilentani ospiteranno il Valdiano. In caso di arrivo a pari punti si disputerà una gara di spareggio a campo neutro.

SORRENTO-AGROPOLI 1-3

Marcatori: 27′, 74′ Maione (A), 48’pt Guarro (S), 82′ Capozzoli (A)
Sorrento: Salineri, Cretella (74′ Sogliuzzo), Rizzo, Di Gregorio (72′ Raimondi), Calabrese (84′ Di Ruocco), Guarro, Bozzaotre (67′ Vitale), Pepe (84′ Fiorentino), Gargiulo Alf., Cifani, Masi. A disp.: Leone, Lombarder. All.Guarracino.
Agropoli: Spicuzza, Hutsol, Iommazzo, Lopetrone, Pascuccio, Giura (67′ Capozzoli), Maione (90′ D’Attilio), Guadagno, Bozzi (84′ Apicella), Natiello (86′ Di Deo), De Foglio (72′ Gullo). A disp.: Gesualdi, Russo. All.Olivieri.
Arbitro: Catanzaro di Catanzaro
Ammoniti: Giura (A), Gargiulo Alf.(S), Hutsol (A), Capozzoli (A), Apicella (A).
Spettatori: 1500 circa.