Sorrento-Bitonto 2-0

Il Sorrento chiude il 2018 allo stadio Italia nel migliore dei modi, sfoderando una prestazione perfetta contro il quotato Bitonto e ritrova l’appuntamento con i tre punti dopo oltre un mese di digiuno. Concentrazione altissima, ordine tattico e una rete per tempo consentono ai rossoneri una vitale boccata di ossigeno ma soprattutto una forte ricarica di autostima dopo un periodo orrendo specialmente per i risultati conseguiti. In effetti , la differenza rispetto alle precedenti uscite è proprio la maggior attenzione da parte dei ragazzi di mister Guarracino che non hanno lasciato neppure un minimo spiraglio alla temibile compagine pugliese, arrivata in costiera con l’obiettivo di lanciarsi decisamente alla rincorsa della capolista Picerno. Allo stadio Italia invece i 13 punti di divario in classifica sono completamente annullati, l’ormai ex secondo miglior attacco del girone rimane infatti all’asciutto neutralizzato dalla retroguardia rossonera guidata dall’esperienza di Sasà D’Alterio. Quest’ultimo affiancato dal giovane diciottenne sorrentino Luigi Esposito, classe 2000, protagonista di una prova impeccabile che lascia ben sperare per il futuro. Dopo una prima fase di studio tra le due squadre in cui regna un gran equilibrio, il Sorrento inizia a conquistare metri e convinzione ed al 24′ il nuovo attaccante Simone Figliolia bagna nel migliore dei modi l’esordio dinanzi ai nuovi tifosi: implacabile il suo sinistro dal limite dell’area che beffa il portiere pugliese con una parabola a spiovere. Giusto premio per i rossoneri, concentrati e cinici al cospetto di un avversario di spessore. Il Bitonto prova a reagire ma è poco incisivo, l’unica chance capita sulla testa di Picci ma Giordano è attento e devia in angolo un pallone che probabilmente si sarebbe spento comunque sul fondo. Anche dopo l’intervallo il copione della gara resta invariato col Sorrento che controlla la gara senza problemi, provando a pungere l’avversario in velocità ed al 64′ arriva il colpo del k.o. De Rosa svetta di testa al centro dell’area, anticipando tutti sul corner calciato dalla destra, e insacca nell’angolino basso pietrificando l’incolpevole Figliola. Sotto di due reti, il tecnico neroverde Pizzulli butta nella mischia l’intero arsenale offensivo a disposizione e così facendo genera ulteriore confusione nel reparto avanzato, ben arginato dalla difesa sorrentina. Nessun calo di concentrazione, nessuna prodezza degli avversari ed il Sorrento riesce così a tornare a sorridere ed esultare insieme ai propri tifosi, alla vigilia di una delle trasferte più delicate della stagione. Domenica prossima, per l’ultima gara del girone di andata, la squadra rossonera è infatti attesa dal Taranto, reduce da cinque risultati utili consecutivi e grande favorita per la promozione in serie C.

SORRENTO – BITONTO 2-0
Marcatori: 24′ Figliolia, 64′ De Rosa.
Sorrento: Giordano (70′ Munao), Russo V., Rizzo, Todisco, D’Alterio, Esposito L., Bozzaotre (65′ Vitale), De Rosa, Gargiulo Alf. (56′ De Angelis), Masi (75′ Scarf), Figliolia (85′ Bennasib). A disp.: De Martino, Gargiulo Ale., Sannino, D’Angolo. All.: Guarracino.
Bitonto: Figliola, Cappellari (65′ Zaccaria), Montanaro (72′ Paradiso), Biason, Anaclerio, D’Angelo, Terrevoli, Camporeale (65′ Turitto), Patierno, Picci, Falcone (65′ Padulano). A disp.: Vitucci, Guarnaccia, Montrone, Piarulli, Schena. All.: Pizzulli.
Arbitro: Baronti Marco di Pistoia.
Assistenti: Orsogna Mirko di Collegno e Peloso Diego di Nichelino.
Ammoniti: Todisco (S), Russo V. (S), D’Alterio (S), D’Angelo (B), Masi (S), Patierno (B).
Recupero: 2′ pt, 6′ st.