Il mister Maurizio Coppola analizza in sala stampa come rendere lungo il cammino nella fase post-season:

“ Il nostro approccio alla gara è stato perfetto per grinta e determinazione, visto che già nei primi 5/6 minuti abbiamo disposto di alcune occasioni importanti per sbloccare la gara. Quindi siamo passati a condurre grazie al calcio di rigore realizzato da Marcucci, mentre nell’ultima parte del primo tempo abbiamo permesso al Faiano di giocare maggiormente la palla, senza però quasi mai rischiare. Abbiamo poi disputato un’ottima ripresa, e se avessimo sfruttato meglio alcune ripartenze staremmo a parlare di un risultato ancora più rotondo. Non credo che il Faiano abbia potuto scegliersi l’avversario in semifinale: con tutto il rispetto per i biancoverdi, noi abbiamo valori tecnico-tattici diversi ed i nostri avversari hanno poi dato un segnale togliendo a 15 minuti dalla fine due calciatori importanti per i loro equilibri. Giocheremo i play-off per vincere, senza speculare sul fatto di poter disporre di 2 risultati su 3. Per imporsi sarà necessario il perfetto mix tra tecnica e tattica, ma soprattutto il giusto approccio mentale ”.

Il terzino Riccardo Bolzan ritiene che scendere in campo già tra una settimana può essere un valore aggiunto per non avere cali di tensione in vista del rush finale:

“Era fondamentale conquistare i 3 punti, a prescindere dalla prestazione che qualitativamente non è stata al livello di altre esibizioni davanti al nostro pubblico. L’obiettivo era concludere la stagione regolare al 2° posto, perché ci dà l’opportunità di giocare in casa le due gare di play-off, e viste le statistiche che ci han visto conquistare ben 41 punti sui 45 disponibili non è cosa da poco. Curiosamente affronteremo di nuovo il Faiano tra 7 giorni, stavolta in gara secca, e sarà una partita completamente diversa. Credo infatti che la gara di oggi sia poco attendibile in ottica play-off, perché entrambe le squadre hanno mischiato un po’ le carte. Per quanto ci riguarda avremo la possibilità di contare su risorse nuove, recuperando lo squalificato Savarese e l’infortunato Scarpa. Non fermarsi può rappresentare un punto di forza in ottica play-off nazionali, perché mantenere sempre alta la soglia della tensione agonistica aiuta ad essere sempre sul pezzo”.