Sorrento-Gravina 1-2

Seconda sconfitta di fila per il Sorrento. Allo stadio Italia il Gravina riesce a conquistare l’intera posta in palio, ribaltando l’esito del match nella seconda frazione di gioco. Nel primo tempo, infatti, i rossoneri passano meritatamente in vantaggio al 15′ con Costantino, bravo a depositare di testa in rete una punizione calciata dalla corsia sinistra. Dopo il gol, il Sorrento spreca un paio di occasioni per il raddoppio mentre gli ospiti non si rendono mai realmente pericoloso dalle parti di Munao, chiamato a salvare il risultato soltanto in un’occasione uscendo a valanga sulla deviazione ravvicinata di Agodirin. Attaccante dei pugliesi che però non sbaglia in avvio di ripresa, quando riesce a trovare il gol del pari con una bellissima sforbiciata al centro dell’area. Il Sorrento tenta a reagire ma nel finale viene punito oltremodo da Santoro che beffa Munao in uscita disperata con un semplice pallonetto. Inutile il forcing finale dei costieri costretti a leccarsi le ferite per l’ennesima volta in casa nonostante una prestazione tutt’altro che negativa.

SORRENTO – GRAVINA 1-2
Marcatori: 16’ Costantino (S), 57’ Agodirin (G), 83’ Santoro (G).
Sorrento: Munao, Fusco, Rizzo (58’ D’Angolo), Todisco, Russo V., Guarro, Bozzaotre (65’ Di Prisco), De Rosa, Gargiulo Alf., Qehajaj (58’ Vitale), Costantino (85’ Cifani). A disp.: Leone, Russo L., Ferro, Coglitore, Masi. All.: Guarracino.
Gravina: Loliva, Dentamaro (70’ Dininno), Tarantino, Guadalupi (46’ Nigro), Romeo, Riccio, Agodirin (70’ Lenoci), Mbida Bindzi, Santoro, Abonckelet Duc (46’ Guida), Chiaradia (86’ Diarra). A disp.: Vicino, Correnti, Ceglie, Djibril. All.: Di Meo.
Arbitro: Crezzini Valerio di Siena.
Assistenti: Fratello Federico di Latina e Pinna Mario di Oristano.
Ammoniti: Dentamaro (G), Riccio (G), Guadapuli (S), Gargiulo Alf. (S), Ceglie (G), Costantino (S), Loliva (G).
Recupero: 0′ pt, 6′ st.