Sorrento-Nardò 2-1

Vittoria sofferta ma ampiamente meritata per il Sorrento che allo stadio Italia supera il Nardò nello scontro diretto ed alimenta così le speranze di una salvezza diretta. Lo storico impianto di Via Califano esplode di gioia proprio al novantesimo, quando il diciassettenne Vitale mette dento il pallone che vale tre punti realizzando la terza rete personale nelle ultime due partite. Sorrento assoluto padrone del campo per l’intera durata dell’incontro, gli ospiti pugliesi imbrigliati dalle trame rossonere si rendono pericolosi soltanto con qualche rapida ripartenza. Nel primo tempo i costieri collezionano quattro limpide occasioni da rete, in due delle quali sono provvidenziali gli interventi sulla linea di porta dei difensori granata. Imprecisa invece la conclusione di Herrera dal limite dell’area, dopo uno scambio veloce con Bozzaotre, che termina di un soffio al lato del palo. Sfortuna che poi perseguiterà il panamense anche nella ripresa, sempre con conclusioni dalla distanza che trovano sempre l’opposizione del portiere o della traversa. Le reti della gara arrivano tutte dopo l’intervallo: dopo appena due minuti ospiti in vantaggio con Prinari che beffa Munao con un destro dalla distanza con la complicità di un rimbalzo beffardo sulla linea dell’area piccola. Il Sorrento non si demoralizza e ricomincia subito a macinare gioco e occasioni. Il gol del pareggio è una logica conseguenza al minuto 59′: azione ben manovrata, sovrapposizione di Guarro sulla corsia sinistra che crossa di prima intenzione al centro dell’area dove De Angelis appoggia di testa in fondo alla rete. L’assalto tambureggiante dei rossoneri mette alle corde gli ospiti, che le provano tutte per cercare di portare a casa un prezioso pareggio. Il Sorrento trova i frutti allo scadere con la deviazione sotto rete del giovane Vitale, bravo a catapultarsi sul pallone messo in mezzo da Gargiulo anticipando l’uscita del portiere. Una rete che regala ai costieri la terza vittoria consecutiva e gli consente di agguantare in classifica proprio il Nardò a quota 30 nella prima posizione utile per evitare gli spareggi play-out, che a fine gara incassa una sonora contestazione dai propri sostenitori presenti nel settore ospiti.

 

SORRENTO-NARDO’ 2-1

Marcatori: 47′ Prinari (N), 59′ De Angelis (S), 90′ Vitale (S).

SORRENTO: (4-4-2) Munao; Todisco, Russo, D’Alterio, Guarro; Bozzaotre (77′ Masi), Stallone, De Rosa (90′ Cardore), Vitale (90′ Fusco); Herrera, De Angelis (77′ Gargiulo Alf.). A disp: Giordano, Rizzo, Scarf, Paradiso, Chirullo. All. Scotto (all.in seconda)

NARDO’: (4-3-3) Rizzitano; Infusino (79′ Centonze), Bolognese (92′ Tuca), Aquaro, Scipioni; Gigante (75′ Bertacchi), De Pascalis, Monopoli; Prinari, Mingiano (85′ Molinari), Arario. A disp.: Mirarco, Sene, Lezzi, De Luca, Giglio. All.Taurino.

Arbitro: Cutrufio di Catania.

Ammoniti: Prinari (N), D’Alterio (S), Gigante (N), Rizzitano (N), Arario (N), Herrera (S).

Recupero: 3’pt; 6’st.