calcio
Fortificato l’asse centrale con un tris d’autore.

Il F.C. Sorrento mette a segno altri colpi importanti di mercato, assicurandosi le prestazioni di tre calciatori di altissimo spessore che vanno ad impreziosire la rosa da affidare a mister Mario Turi.
La società rossonera comunica infatti di aver perfezionato gli accordi con il difensore Mario Terracciano, il centrocampista Aniello Vitiello e l’attaccante Errico Marcucci.

Mario Terracciano è un difensore roccioso e granitico, classe ’81 con un prestigioso curriculum alle proprie spalle. Dal 1998 al 2003 veste la maglia della Puteolana, con la quale mette a segno 3 reti in 75 presenze ma soprattutto conquista con i granata l’approdo tra i professionisti nel 2000, stravincendo il Girone G di Serie D su Nuovo Terzigno e Cassano. Dopo una stagione al Giugliano, il difensore riassapora la gioia della vittoria vincendo il campionato di C2 con il Manfredonia al termine di un lungo testa a testa con la Juve Stabia. Terracciano esordisce quindi in C1 con i pugliesi, per poi confermarsi in Terza Serie con Acireale e Juve Stabia. Nel 2007 scende di categoria per la Scafatese, prima di affrontare nuove esperienze con Nocerina e Monopoli. Ritorno in Campania alla Viribus nel 2010, quindi Nardò, Turris, Gladiator prima di vincere il terzo campionato della sua carriera a Torre Annunziata, dove realizza 2 reti contro Torrecuso e Agropoli riportando il Savoia tra i professionisti. Poi ancora Serie D con Brindisi, Pomigliano prima di chiudere la seconda parte della stagione scorsa difendendo i colori del Torrecuso con 1 rete in 14 gettoni.
Terracciano è un autentico lusso per la categoria con 235 presenze raccolte in 12 di campionati professionistici.

Aniello Vitiello approda nella città del Tasso per rinforzare la zona nevralgica del campo. Centrocampista centrale classe ’87, inizia la carriera in Serie D con il Savoia, prima di accasarsi alla Vibonese dove si guadagna l’approdo tra i professionisti grazie al ripescaggio dopo un campionato concluso sul secondo gradino del podio dietro al Sorrento. Nel 2007 gioca a Campobasso, quindi due stagioni a Manfredonia prima di approdare in Eccellenza all’Ippogrifo Sarno, che si arrende in finale play-off di girone al termine di un inedito derby con la Sarnese. Quindi ancora Quarta Serie con Isernia e Marcianise prima di scendere nuovamente nella massima categoria dilettantistica regionale per il Gragnano. Vitiello vince il campionato di Eccellenza e nell’ultima stagione è ancora tra le fila dei leoni che guida, con 2 reti in 31 presenze, alla salvezza con 2 giornate di anticipo.

Errico Marcucci è uno degli attaccanti più prolifici del campionato di Eccellenza. Nativo di Fondi, unisce a numeri importanti grande spirito di sacrificio e capacità di difendere palla, giocare di sponda e attaccare gli spazi. Una carriera infinita, iniziata nel 1997 salendo sul secondo gradino del podio con la maglia del Latina in Serie D per poi proseguire tra Empoli Primavera, Ceccano, Boville Ernica, Castelli Romani, Matera, Castrovillari, Ariano Irpino, Terzigno, Sangiustese, Alba Durazzano, Casertana, Ragusa, Aversa Normanna, Formia, San Cesareo, Vis San Nicola, San Giorgio, Virtus Scafatese, Sarnese e Città di Nocera. 209 reti in 438 partite e 3 campionati di Eccellenza al proprio attivo. Nel 2006/07 il suo primo successo: con la nuova Casertana rinata l’anno precedente si aggiudica il torneo sbaragliando la concorrenza del Pianura. Quindi nel 2013/14 sale di categoria con la Virtus Scafatese imponendosi sul filo di lana sulla Sarnese e realizzando il record assoluto di reti con 22 centri in 34 gare. Infine ha conquistato l’ultimo campionato vestendo la maglia del Città di Nocera: 12 reti e secondo miglior marcatore dei molossi.