catalano favetta

Il Football Club Sorrento aggiunge altri due pezzi al proprio mosaico, concludendo nella giornata di ieri gli accordi con due giovani calciatori: il difensore SABATO CATALANO e l’attaccante CIRO FAVETTA.

Sabato CATALANO, nativo di Scafati, è un DIFENSORE CENTRALE CLASSE 1994. Nel 2011/12 vince a 17 anni il campionato di Eccellenza da protagonista con la maglia del Savoia, dimostrando anche una buona propensione a rendersi
pericoloso in fase offensiva realizzando 2 reti in 28 presenze. L’anno successivo è ancora protagonista in maglia bianco scudata, mettendo a segno 1 rete in 26 gettoni all’esordio assoluto in Serie D. Dopo una breve esperienza al Bellaria Igea Marina, a ottobre 2013 passa al Giulianova dove realizza 1 rete sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina con il quale gli abruzzesi sbloccano temporaneamente la gara contro l’Amiternina. Nel 2014 fa il suo ritorno in Campania, accettando la corte della Sarnese neopromossa in “quarta Serie”. I granata conquistano un
ottimo 7° posto e Catalano si mette in evidenza andando anche a segno in 2 occasioni guadagnandosi la conferma per la stagione successiva. Il difensore granata si conferma letale su palla inattiva segnando allo “Squitieri” contro il Due Torri e chiudendo il campionato con 30 presenze.

Ciro FAVETTA, ATTACCANTE CENTRALE CLASSE 1994, è un prospetto interessante in grado di poter dare un contributo importante in questa categoria. Nel campionato Primavera fa sfracelli, realizzando ben 17 reti tra Crotone e Juve Stabia. Proprio con le vespe esordisce in Serie B entrando al 67’ al posto di Verde nel match dello “Scida” contro il Crotone che terminerà con un pirotecnico 3-3. Nel 2013/14 si trasferisce alla Casertana in
Seconda Divisione dove realizza 1 rete in sole 10 presenze. Nell’estate del 2014 torna in D alla Frattese, ma a dicembre decide di cambiare aria e va a rinforzare l’organico del San Severo con cui chiude a quota 6 centri. Stesso bottino anche nell’ultima stagione con Favetta a segno contro Torrecuso, Gallipoli, Aprilia e Picerno.
Due ingaggi importanti, in linea con i programmi della società che punta a costruire un organico sempre più competitivo per recitare un ruolo di primissimo piano nella stagione che inizierà a stretto giro di posta.